News
appuntamenti da non perdere
gusti delicati e gusti decisi
“a ognuno il suo sapore”
and Restaurant
l’estro e l’eccellenza si incontrano
Visivamente originale, semplice nella pronuncia nonostante l’elemento della “h” che aggiunge quasi un diversivo. Dal latino, significa “io comincio, io intraprendo”. Ha quindi forte l’idea di ciò che ha inizio.

Incoho si lega per questo a doppio nodo a qualcosa di nuovo, puntando a dare l’avvio a una strada diversa nel campo non solo della ristorazione, ma anche come luogo di aggregazione, di incontro e di relazione.
Con l’obiettivo sempre ben chiaro della qualità, Incoho vuole che il territorio abbia la possibilità di esprimere le proprie eccellenze offrendo un punto di ritrovo che soddisfi qualsiasi esigenza.
Incoho è quindi ristorante per chi vuole sperimentare la cucina migliore, nell’originale destrutturazione dei piatti creata dallo chef. Prodotti tipici del territorio ed eccellenze nazionali, tutto accompagnato da vini eleganti, corposi, persistenti nel loro gusto unico.
E per chi non riesce a rinunciare alla pizza? Sapori rivisitati ed esaltati, abbinati a birre sorprendenti.
#iodaoggicomincioa
“volermi bene”
and Joy
musica, drink, relax
Incoho si sdoppia, pur mantenendo un legame sempre fluido tra gli ambienti che ne compongono il cuore.

Per chi vuole rilassarsi incontrando gli amici per due chiacchiere, un po’ di svago e il drink giusto, Incoho offre uno spazio che è attesa, aperitivo, relazione. Nell’accoglienza, amplificata dalla musica, dj set e dal vivo, si ritrova il gusto dello stare insieme e del pre cena.

L’intento è di creare un’atmosfera che consenta a chiunque di vivere un attimo per sé che non sia mai un semplice trascorrere del tempo, ma un modo per ritemprarsi godendo delle note giuste, sia per il palato, sia per l’udito.

“And joy” lascia aperte mille possibilità e apre una porta del tutto nuova sulla movida non solo galatinese, in un modo raffinato, ma sempre familiare.
E riscopri per magia
“colori e profumi”
in Cucina
professionalitá e passione
Mario Graziano Manconi
executive chef
Si definisce un cuoco del suo territorio, ma ha sempre l’occhio fisso su altre latitudini per non perdere mai l’evoluzione del mondo in questo campo.
Mario Graziano Manconi ama la fitoalimurgia, appassionato com’è della natura e dei suoi colori.
Per lui stare in cucina significa dare forma alla fantasia, tra gioco e professionalità.
La sua passione è destrutturare i piatti, rinnovare, ricomporre, rivalutare gli ingredienti che nel tempo hanno perso magari il loro vero utilizzo.
Nasce in una famiglia in cui i sapori e i profumi hanno sempre caratterizzato la quotidianità. I ricordi delle giornate in cui da bambino seguiva sua madre al mercato di Acqui Terme per la spesa, ponendo la massima attenzione su quello che acquistava e su come lo avrebbe preparato, sono ancora vividi.
Se gli si chiede qual è la sua pietanza preferita, ti dice “assaggia i miei spaghetti pomodoro e basilico e capirai molto di più di me da quel piatto che da altri che avrai l’occasione di assaggiare”. Un modo originale per dire che tra i fornelli tutto ha il suo fascino perché lo scopo è cercare sempre la nota che manca per comporre.
Fabio Bandello
chef
Deve la sua passione per la cucina a sua madre, a cui pensa sempre con affetto, soprattutto ora che non c’è più. Lo ha spinto a scegliere la scuola alberghiera e, una volta varcata quella porta, ha trovato terreno fertile per il proprio talento.
Gli piace entrare in tutto per quello che concerne la ristorazione, ma se dovesse scegliere il suo campo d’azione più congeniale, quello che riguarda i primi piatti è in pole position. I risotti sono nelle sue corde da sempre.
Il progetto di Incoho lo ha incuriosito da subito e lo ha spinto a puntare sulla squadra che è alla base, con la consapevolezza che il livello di qualità e professionalità è alto.
La cucina italiana ha per lui un ventaglio di sorprese tra le sue materie prime che non ci si può non innamorare, ma è anche la più difficile da interpretare perché ha caratteristiche specifiche da regione a regione.
Convinto che il Salento abbia delle potenzialità ancora inespresse a livello culinario, ha la certezza che le nuove generazioni di imprenditori e addetti al settore, dal semplice contadino ai media che diffondono le notizie, hanno già contribuito a cambiare l’aria.
L'aria sta iniziando a cambiare.
Emanuele Specchia
chef
Preciso, appassionato e instancabile: questo è Emanuele in cucina.
Da sempre, ancora prima di frequentare l'istituto alberghiero, il fuoco dei fornelli arde nel suo essere così apparentemente introverso ma, allo stesso tempo, disponibile e sincero. Un percorso lungo una vita nel settore della ristorazione che, a un certo punto, ha indicato la strada del Carving Thai come espressione creativa e di crescita professionale: l'arte dell'intaglio thailandese, dedicata alla modellazione e scultura di vegetali, frutta e ortaggi, ha incontrato la dedizione e l'inventiva di uno chef da sempre aperto alla sperimentazione. Una curiosità che diventa esperienza di successo con tanto di riconoscimenti nazionali e internazionali, fino alla soddisfazione di insegnare, in prima persona, il Carving Thai nelle scuole e nei corsi di formazione.
Incoho è lo spazio libero in cui esprimere, attraverso i piatti, una vena creativa esplosiva e versatile, perfettamente in linea con un progetto che è anche una sfida, in cui l'amore per il proprio mestiere è il motore che alimenta ogni singolo gesto.
Mangiare significa
“coccolarsi con arte”
le Specialitá
eccellenza a portata di tutti
La cucina di Incoho punta all’eccellenza attraverso piatti che diano a ogni ingrediente il giusto peso, senza che un sapore offuschi un altro.

In questo gioco di bilanciamento tra profumi e colori, le caratteristiche più forti del territorio salentino emergono con fermezza, ma in una rivalutazione del tutto nuova. Così i primi incontrano sfumature insolite, i secondi fanno un salto dalla terra al mare portandosi dietro aromi intensi e stuzzicanti, i dolci catapultano in altre dimensioni.

Tutto è accompagnato da vini scelti con la massima attenzione, ognuno adatto a specifiche pietanze.
E le birre? Corpose o vellutate, dorate o ambrate, fanno da cornice alle prelibatezze della pizzeria.
In ogni boccone
“Il viaggio di una storia”
Contatti
linea diretta con Incoho

INCOHO
and restaurant

Viale Jonio, 24
73013 GALATINA (LE)

PER INFO E PRENOTAZIONI:

Tel.0836.562511

CHIUSO il Martedì
Domanica Aperti anche a pranzo

Seguici su:

Facebook
Instagram

 

"Una scintilla innesca la festa, un sorriso accende la compagnia"